Marble Surface

"La possibilità di terapia e di cambiamento,  sta allora nella capacità di riassumere nel presente quel materiale fissato, consentendo all'individuo bloccato di crescere e cambiare ancora una volta"

Oliver Sacks

L'orientamento sistemico-relazionele considera l'individuo immerso nel suo specifico contesto relazionale, sociale e culturale. La famiglia è il luogo primo in cui si sviluppano le relazioni maggiormente significative ed è il sistema di riferimento principale per lo sviluppo emotivo di una persona.

Non può però essere considerata come entità a sé stante, ed è per questo che viene considerata come la mappa su cui defnire il proprio territorio. Considerare la famiglia in termini trigenerazionali (nonni, genitori e figli) attraverso l'utilizzo del “Genogramma”, consente di comprenderne appieno lo sviluppo. Secondo tale prospettiva quindi, il sistema famiglia rappresenta per il singolo individuo, per la coppia e per la famiglia tutta, il punto di partenza per riattivare il processo evolutivo che lo stato di crisi o il sintomo evidenzia.

Lo sviluppo del sistema familiare, o ciclo vitale, passa attraverso degli eventi che implicano una riorganizzazione della famiglia stessa al fine di raggiungere il passaggio alla fase successiva. Alcuni di questi eventi possono essere definiti normativi poiché prevedibili; altri invece sono paranormativi perché non prevedibili in un normale processo di sviluppo.

Nel riorganizzarsi secondo le fasi del ciclo evolutivo, il passaggio da una fase all'altra può generare  stress, preoccupazione o malessere e ciò può rendere complicate le interazioni o può strutturarsi un sintomo.

Contatti

Studio Lakànas

 

Via Sirte, 28

00199 Roma

Metro Annibbaliano

 

email: clauamici@yahoo.it

PEC: claudia.amici@psypec.it

 

Cell. 3389917388

Studio Lakànas

  • 2013.09.13-»-Logo-jpg
  • Facebook
  • LinkedIn Icona sociale
Logo_Metropolitane_Italia.svg.png